Trebbiano d’Abruzzo Valentini: il vino di gusto

In un panorama enologico dominato quasi esclusivamente dalle eccellenze di vini rossi come Barolo, Brunello e Sassicaia, finalmente spicca un vino bianco capace di rivaleggiare con questi colossi; stiamo parlando del Trebbiano d’Abruzzo di Valentini, il vino giusto per ogni occasione. A dircelo è la guida ai vini 2015 dell’ Espresso che ha assegnato addirittura i 20/20, ovvero il punteggio massimo, a questo incredibile vino abruzzese.

Non succedeva da un bel po’ che un vino bianco surclassasse i classici rossi eppure il Trebbiamo d’Abruzzo di Valentini può fregiarsi di questo risultato decisamente meritato. Prodotto in una storica cantina abruzzese con tecniche naturali sia in vigna che in cantina, è frutto dell’impiego esclusivo di uve autoctone come voleva il suo ideatore, Edoardo Valentini che ha tramandato lo stesso rigore per i processi produttivi anche al figlio Francesco, attuale proprietario della cantina Valentini.

Il Trebbiano d’Abruzzo di Valentini presenta un colore giallo paglierino con sfumature verdi, il profumo è quello tipico della frutta matura e di fiori bianchi, fresco e di grande ampiezza. Il sapore è estremamente ricco e caldo ed evidenzia un ottimo equilibrio fra acidità e sapidità. Ovviamente è perfetto per l’abbinamento con piatti a base di pesce ma è indicato anche per i primi piatti.

I giudici che hanno decretato il punteggio finale del Trebbiano d’Abruzzo di Valentini lo indicano come il vino giusto per ogni occasione, capace addirittura di regalare una piccola emozione a chi lo degusta. Un vero esempio dell’eccellenza dell’artigianato italiano, che in enologia non ha rivali al mondo e che continua a difendersi egregiamente.

Rispondi