Impianti con poco osso ?

L’implantologia dentale da sempre assolve la duplice funzione terapeutica ed estetica. RIcostruire la dentatura del paziente, infatti, da un lato consente il corretto riallineamento della masticazione e dei movimenti mandibolari, dall’altro restituisce armonia e bellezza al sorriso e si sa che, spesso, il recupero dell’estetica della propria bocca contribuisce all’innalzamento dell’autostima.

Purtroppo l’implantologia tradizionale rappresenta un’autentica croce e delizia per tutti quei pazienti, e non sono pochi, con problemi atrofia al mascellare e povertà ossea all’arcata dentale superiore.

La realizzazione dell’impianto, in tal caso, passava attraverso dolorosi e invasivi interventi di innesto osseo, con percentuali di riuscita non proprio elevatissime.

innesto osseo

Abbiamo parlato al passato (passava) perché oggi, fortunatamente, le nuove frontiere dell’odontoiatrIa consentono di ovviare al meglio a tale inconveniente.
La soluzione è costituita dagli impianti zigomatici che, lo dice il nome stesso, venendo meno l’osso del mascellare, vanno ad imperniare l’impianto sull’osso dello zigomo.

Questa tipologia di impianto viene realizzata con un unico intervento chirurgico, mentre l’innesto osseo ne richiedeva un minimo di due, generalmente (poi è soggettivo, a seconda del paziente) in anestesia generale.

L’intervento è comunque ambulatoriale, non prevede ricovero, e non appena terminato il paziente potrà disporre da subito di una protesi provvisoria.

A questo tempo la bocca necessiterá di una tempistica di almeno quattro mesi per abituarsi all’impianto zigomatico, e dare allo stesso il tempo di assestarsi correttamente. Dopo di che si potrà procede ad applicare, per sostituzione, la protesi definitiva.

Rispetto al l’innesto osseo, le percentuali di riuscita positiva dell’impianto salgono dall’80 al 98%. L’intervento non è assolutamente invasivo e non lascia sgradevoli cicatrici sul volto del paziente, poiché si opera esclusivamente all’interno della bocca del paziente.

Devi affidarti ad uno studio dentistico specializzato, e nel quale non deve mancare qualità degli interventi, serietà e professionalità del proprio staff medico, confermandosi al passo con tutte le ultime innovativi, è pronto per restituire un sorriso smagliante ed una bocca sana anche ai propri pazienti con problemi di deficit osseo.

Leave a Reply