Il superenalotto spiegato

Il gioco del superenalotto in Italia è iniziato nel 1997 e da allora ha regalato a tanti fortunati giocatori milioni di euro. I biglietti per giocare al SuperEnalotto costano 1 euro e per poter giocare occorre scegliere 6 numeri da 1 a 90. In aggiunta si può scegliere anche un numero Jolly e un numero SuperStar, che permette di vincere premi ancora più grandi. Questo gioco si gioca tre volte a settimana: il martedì, il giovedi e il sabato.

Per la prima parte della storia di questo gioco il SuperEnalotto era un gioco diviso rispetto al lotto, in quanto non aveva un’estrazione del Superenalotto a sé, con dei numeri a parte rispetto al lotto, con i sei numeri vincenti che erano il risultato dei primi numeri estratti dal lotto, sulle ruote di Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma. Dal 1° luglio 2009, invece, l’estrazione del Superenalotto è diventata indipendente e i numeri sono stati estratti a parte, sia per quanto riguarda i 6 numeri standard che per il numero bonus ” Jolly ” e per il numero ” SuperStar ” opzionale.

Il SuperEnalotto ha una delle quote di vittoria tra le maggiori nel mondo, il che significa che le possibilità che si hanno sono tantissime, a causa del fatto che nell’estrazione superenalotto si possono scegliere numeri fino ad un valore di 90 (in Inghilterra, per fare un esempio, il numero massimo che si può scegliere è 50), di conseguenza ha delle basse probabilità di vittoria: una su 622.614.630. Per contro, come detto, i premi sono quanto mai “succosi”.

Rispondi