Dottoressa Cinzia Foresto

La dottoressa Cinzia Foresto, psicologa affermata, riceve ogni giorno, previo appuntamento, presso il suo studio sito in Torino, al Largo Orbassano numero 84 e il venerdì mattina presso uno studio medico sito in Chivasso, provincia di Torino, in Viale Vittorio Veneto, numero 39.

I contatti per fissare un appuntamento sono: la sua mail, dott.foresto@yahoo.it o il suo numero di cellulare, 377 3195834.

Offre consulenze, diagnosi, colloqui e sostegno psicologico a bambini e adolescenti, ma anche adulti, coppie e genitori.

psicologo

Le problematiche di competenza della dottoressa Foresto sono dell’infanzia e dell’adolescenza, quali difficoltà scolastiche, disturbi della sfera emotiva e altre purtroppo sempre più frequenti riguardanti la delicata età dei soggetti.

Inoltre, si occupa di disturbi di apprendimento, del sonno, dell’umore, di somatizzazione e ansia e del comportamento alimentare.

Il primo passo è un colloquio conoscitivo, dove viene definita la domanda posta e valutata la motivazione personale.

Al primo incontro ne susseguono altri, in media quattro o cinque, dove la dottoressa raccoglie le informazioni, inizia una diagnosi psicologica e definisce un progetto di intervento sul paziente.

Successivamente, accorda con esso modalità di incontro, frequenza e obiettivi da raggiungere.

La terapia promossa dalla dottoressa Foresto prevede il metodo Fuerstein e l’approccio sistemico.

Il servizio offerto dalla dottoressa si rivela a 360 gradi; difatti non si occupa solo di trattamento individualizzato svolto nella seduta, ma anche all’insegnamento di strategie per superare le difficoltà e all’incoraggiamento dell’individuo all’utilizzo di quanto appreso.

Offre incontri di gruppo, collaborazioni con insegnanti nelle scuole, lavoro con logopedisti in rete e inoltre sostegno alle famiglie attraverso consulenze e infine, ma non meno importante, gruppi di autoaiuto per genitori e bambini.

In conclusione, la dottoressa Cinzia Foresto, lavora conoscendo il suo paziente e accompagnandolo in tutta la durata del cammino intrapreso con lei, lasciando che il lavoro vero, lo impari a svolgere da solo, assicurandosi solo che non inciampi e che non perda di vista il traguardo deciso insieme.

Leave a Reply